L’idrogeno è uno dei “carburanti futuri” più promettenti che stanno aiutando ad affrontare la crisi climatica. Qui spieghiamo la differenza tra idrogeno blu e verde e come possono essere utilizzati per decarbonizzare l’economia globale e migliorare la sicurezza energetica.

Quando le persone considerano per la prima volta la portata e l’urgenza della crisi climatica, la soluzione a volte può sembrare ingannevolmente semplice. Perché non smettiamo semplicemente di emettere anidride carbonica (CO2) e di bruciare completamente combustibili fossili, chiedono, e passiamo immediatamente a fonti di energia rinnovabile ed elettrificazione?

È una domanda ragionevole, ma la realtà è un po’ più complicata. Questo perché molti processi industriali e attività ad alta intensità di carbonio non sono facili da elettrificare. Richiedono livelli elevati di calore, come nella produzione di ferro, acciaio e vetro, oppure l’attuale tecnologia delle batterie ha una densità di potenza insufficiente per il trasporto su lunghe distanze, come il trasporto marittimo o il trasporto aereo. Inoltre, è difficile trasmettere elettricità su lunghe distanze senza drammatiche perdite di energia. Inopportunamente, le posizioni migliori per la produzione di elettricità rinnovabile sono spesso lontane dai centri abitati.

Ma la necessità di una risposta è diventata sempre più urgente poiché il mondo, in particolare l’Europa, vuole ridurre la dipendenza dai combustibili fossili per combattere il cambiamento climatico e migliorare la sicurezza energetica.

Un’area chiave dell’innovazione che potrebbe risolvere questo problema risiede nei cosiddetti “carburanti futuri“, che sono una gamma di combustibili a emissioni zero che possono essere utilizzati al posto dei combustibili fossili per decarbonizzare diversi settori e processi industriali. Esempi di combustibili futuri includono i biocarburanti e lo sviluppo di idrogeno a basse o zero emissioni di carbonio insieme ad altri combustibili a base di idrogeno come metano sintetico, ammoniaca e metanolo.

Continua a seguirci per saperne di più!