1. Incontri

All’inizio della pandemia di COVID-19, quando milioni di persone in tutto il mondo sono state costrette a lavorare da casa, molti commentatori hanno predetto la “morte dell’ufficio”. Un anno dopo, l’opinione è cambiata di nuovo, con i dipendenti che perdono aspetti della vita d’ufficio che in precedenza avevano dato per scontati. In effetti, un sondaggio condotto negli Stati Uniti quest’anno ha rilevato che l’85% dei lavoratori non vedeva l’ora di tornare in ufficio, con il 52% che affermava che “socializzare con i colleghi” era la motivazione principale per voler tornare.

Come ogni bevitore di caffè sa, le corse in mensa e le pause caffè sono parte del collante sociale che consente ai colleghi di lavoro di rimanere in contatto. Un anno di lavoro a distanza ha rivelato quanto queste interazioni quotidiane e questi rituali sociali siano cruciali per il benessere mentale degli esseri umani. Vale la pena soffermarsi a considerare quanti di loro sono costruiti attorno all’umile tazza di caffè.